Ultima modifica: 7 Settembre 2015

Patto educativo

IL PATTO EDUCATIVO

I docenti si impegnano a:

  •  individuare le esigenze formative del contesto socio-culturale dell’utenza
  • definire gli obiettivi annuali dell’area cognitiva e di quella affettivo-relazionale e illustrarli ai genitori e agli alunni;
  • indicare i criteri e gli strumenti di verifica in ordine ai quali vengono effettuate le valutazioni;
  • indicare le attività per il recupero e il potenziamento;
  • individuare i percorsi individualizzati e personalizzati per gli alunni in difficoltà di apprendimento e diversamente abili;
  • pianificare attività e progetti in coerenza con il Piano dell’Offerta Formativa;
  • rendere chiari agli alunni e alle famiglie gli obiettivi e i percorsi formativi;
  • comunicare alle famiglie avvisi della scuola e annotazioni inerenti l’apprendimento e il comportamento degli alunni;
  • comunicare alle famiglie i criteri di assegnazione dei compiti a casa;
  • informare le famiglie sulle modalità di utilizzo del materiale didattico (schede, quaderni, libri, dispense);
  • favorire la partecipazione dei genitori alla vita della scuola;
  • essere disponibili per colloqui e comunicazioni urgenti;
  • valorizzare la mensa scolastica e la ricreazione come momento educativo

Gli alunni si impegnano a:

  •  portare il materiale scolastico;
  • rispettare gli orari scolastici;
  • rispettare i coetanei e gli adulti della comunità scolastica;
  • rispettare il materiale e gli arredi scolastici;
  • vestirsi in modo consono all’ambiente scolastico;
  • essere partecipi e responsabili dell’apprendimento.


I genitori si impegnano a

  • far rispettare ai bambini/ragazzi gli impegni assunti con la frequenza scolastica;
  • informarsi circa gli obiettivi e i percorsi formativi proposti dal Consiglio di Classe/Interclasse;
  • collaborare con gli insegnanti per il buon andamento della sezione/classe e di tutte le iniziative educative;
  • condividere le strategie educative proposte dalla scuola ai fini della formazione dei alunni/e
  • verificare quotidianamente il diario e il libretto delle comunicazioni;
  • collaborare all’organizzazione di attività proposte dalla scuola (uscite didattiche, iniziative culturali, feste);
  • controllare che l’abbigliamento del proprio/a figlio/a sia consono all’ambiente scolastico.